Apre il primo Parco Avventura dei Castelli Romani.

ViviAvventura“, il primo Parco Avventura dei Castelli Romani.

Grande opportunità per l’intero territorio, dal 1° Luglio 2017, a Grottaferrata e precisamente su Viale Kennedy, è stato inaugurato il primo Parco Avventura della zona dei Castelli Romani, una iniziativa privata e di grande novità che sta destando già molta curiosità. All’interno di un’area boscosa che costeggia la strada provinciale si potranno trovare spericolati percorsi, sia per adulti che per bambini, una zona barbeque per trascorrere un po’ di tempo con gli amici godendo di un piacevole pic-nic all’ombra di alberi maestosi e l’area per i più piccoli, che godranno di simpatici giochi e di un sano divertimento.

I percorsi di “ViviAvventura” sono stati creati da esperti progettisti del settore seguendo i più avanzati criteri di sicurezza. Prima di iniziare qualunque percorso, tutti i partecipanti seguiranno un corso teorico tenuto da un istruttore e verranno imbracati con la massima attenzione. Uno staff di professionisti appositamente formati, seguirà costantemente ogni attività.

Imbragatura e casco verranno forniti dall’organizzazione. A disposizione quattro percorsi e una  “Zip line”, la più lunga della regione Lazio.

I percorsi prevedono un grado di difficoltà diverso: blu, rosso, verde, nero e terminano con una zip line, come accennato, di 160 mt. Il loro livello d’impegno è determinato dal tipo di collegamenti utilizzati per passare da un albero all’altro. e ci sarà sempre un istruttore che consiglierà se affrontare o meno il livello successivo. Ai percorsi adulti possono accedere soltanto i ragazzi con un’altezza superiore ai 140 cm.

Non poteva mancare un’area dove trascorrere qualche ora, usufruendo di tavoli e barbeque per il ristoro dopo la fatica dei percorsi. Si può organizzare un piacevole pic-nic all’ombra anche se non si ha voglia di camminare tra gli alberi. Nell’area ‘Coccinelle’, sono previsti giochi per i più piccini, che sotto l’occhio vigile di mamma e papà si divertiranno un mondo e permetteranno ai genitori di vivere momenti di tranquillità.

Insomma, una novità che potrebbe diventare in futuro un’alternativa e un bel diversivo in una cittadina in cui i luoghi di aggregazione non sono molti.